Q

...PerChè quEsTo BloG... TANTI BLOG NASCONO CON L'INTENTO DI AIUTARE A TROVAR CASA AI CANI IN DIFFICOLTÀ, QUESTO MIO VUOLE RENDERE LA RICERCA PIÙ CONCENTRATA POSSIBILE PUBBLICANDO GLI APPELLI CHE RIGUARDANO SOLAMENTE PIT BULL, AMSTAFF, STAFFY E LORO INCROCI. SE SIETE INNAMORATI DI QUESTE RAZZE, QUI TROVERETE GLI APPELLI DIVISI PER SESSO, ETÀ E REGIONE IN CUI SI TROVANO. LA SEZIONE URGENTI E' DEDICATA A CANI IN EVIDENTE SITUAZIONE D'EMERGENZA QUALI ABBANDONO IN STRADA, MALTRATTAMENTO, RISCHIO SOPPRESSIONE, ECC... LE ADOZIONI DEL CUORE SONO RIVOLTE AI PIU' BISOGNOSI IN ASSOLUTO PERCHE' ANZIANI, PERCHE' MALATI, PERCHE' NESSUNO LI CONSIDERA MAI. LA SEZIONE FRIENDLY RACCOGLIE GLI APPELLI DEI PIT COMPATIBILI CON ALTRI ANIMALI (CANI, GATTI). E LA SEZIONE ERGASTOLANI... BHE QUELLA PARLA DA SE'... purtroppo è risaputo che pochi sono disposti ad adottare cani anziani, se Pit Bull ancor di più... alcuni hanno affibbiato alla razza caratteristiche che in realtà vanno considerate cane per cane, voi non fatevi ingannare da quello che si dice in giro: ogni cane di razza o meticcio che sia se accudito male, mal educato o trascurato, può diventare un cattivo cane! E' importante sapere che bastano poche doti, ma necessarie, per adottare un cane di questa razza: servono equilibrio, coerenza, autorevolezza. E amore certamente. OGNI SINGOLO APPELLO CONTIENE I RIFERIMENTI DA CONTATTARE PER INFO E ADOZIONE. NEL CASO NON TROVIATE IL CANE PER VOI TORNATE A VISITARE IL SITO, E' COSTANTEMENTE AGGIORNATO. E... SE AVETE ADOTTATO UN PIT VEDENDOLO SU QUESTO SITO VORREI SAPERLO! SCRIVETEMI E VERRETE PUBBLICATI: amicopitbull@gmail.com


venerdì 4 novembre 2016

RIMANE CON LA FAMIGLIA! LEO - Pit Bull a Napoli HA 18 MESI, E' UNA SITUAZIONE COMPLICATISSIMA CHE RISCHIA DI CREARE DANNI E CHE NECESSITA DI UN IMMEDIATO INTERVENTO
















25/04/2014: Leo è pitbull di 18 mesi, acquistato irresponsabilmente dal solito cagnaro che non opera alcuna selezione genetica. Leo sin da cucciolo ha manifestato una spiccata territorialità e un fortissimo istinto di protezione verso i proprietari che non sono riusciti ad impostare con lui un sano rapporto di leadership. La paura per il suo temperamento rissoso con altri animali, sospettoso verso tutto ciò che non conosce, ipereccitato, ha indotto i proprietari a rifuggere sempre più dal mondo esterno. Leo quindi vive quasi sempre in casa, facendo minime uscite per espletare i suoi bisogni e tornando subito in casa, dove i proprietari non devono temere il suo comportamento. La situazione è peggiorata quando qualche mese fa il legittimo proprietario si è trasferito all'estero, lasciando Leo in gestione alla madre ... Ma la madre è una donna minuta, di esile corporatura, che non riesce fisicamente a gestire la forza e l'esuberanza di Leo e che è terrorizzata dai suoi comportamenti, soprattutto quando lo porta fuori a fare i bisogni ed incontra persone ed animali. Lui percepisce certamente il bisogno di proteggerla e questo rende il suo comportamento ancora più problematico. La proprietaria lavora tutto il giorno ... quindi Leo è perennemente solo in casa. Quando qualcuno viene in casa, la sua reazione è di difesa del territorio. Nessuno può entrare in casa! La proprietaria non dispone di tempo e denaro da impegnare in una educazione che comunque, fatta da lei, non credo sortirebbe effetti (lei non ha assolutamente piglio sul cane che, per quello che ho visto, si sente molto investito del ruolo di suo protettore). E' UNA SITUAZIONE COMPLICATISSIMA CHE RISCHIA DI CREARE DANNI E CHE NECESSITA DI UN IMMEDIATO INTERVENTO. Leo deve essere preso in custodia da qualcuno che sappia lavorare sui suoi problemi caratteriali. E' un cane eccessivamente stressato, testosteronico ai limiti dell'inverosime, territoriale, ipercinetico e senza un adeguato lavoro educativo il suo futuro sarà o la gabbia di un canile o l'abbattimento! PURTROPPO DALLE NOSTRE PARTI NON ESISTONO STRUTTURE IN GRADO DI AFFRONTARE UNA SIMILE RIEDUCAZIONE.... Purtroppo anch'io, in questa situazione, ho le mani legate... Perché aimè, a Napoli, non esistono strutture a cui poter affidare un cane difficile come lui!


04/11/2016: LO SCOPRIAMO SOLO ORA MA LEO E' POI RIMASTO CON LA SUA FAMIGLIA :)